CINA

CinaViaSeta

CINA

Tour la via cinese della seta

16 giorni / 13 notti – pensione completa

voli di linea da Milano Malpensa – guida nazionale parlante italiano per tutto il tour

PARTENZE DI GRUPPO ESCLUSIVE METAMONDO

PARTENZE DI GRUPPO ESCLUSVE: 30 GIUGNO 2018 – 3 AGOSTO 2018

QUOTA IN € PER PERSONA IN CAMERA DOPPIA €3.450

PROGRAMMA

1° giorno ITALIA/XIAN Partenza dall’Italia con voli Air China via Pechino. Pasti e pernottamento a bordo.

2° giorno XIAN Arrivo in mattinata. Disbrigo delle formalità di ingresso e sistemazione in hotel. Nel pomeriggio visita del quartiere mussulmano, dove vivono circa 30.000 cinesi di religione islamica, dominato dalla Grande Moschea, interessante combinazione di architettura islamica e cinese.

3° giorno XIAN A 40 km dalla città visita all’Esercito di Terracotta, impedibile sito archeologico che custodisce guerrieri di terracotta a grandezza naturale a guardia della tomba del primo Imperatore della Cina Qin Shi, patrimonio dell’umanità Unesco. Rientro a Xian e visita della Piccola Pagoda dell’Oca Selvatica, costruita all’inizio del 700 e delle Mura Ming (XIV sec.) riportate all’antico splendore grazie a un recente restauro.

4° giorno XIAN/TIANSHUI Trasferimento in stazione per la partenza del treno ad alta velocità per Tianshui (ca. 1 h 30), un tempo centro di rilevante importanza lungo la Via della Seta. All’arrivo visita delle grotte di Maijishan, a 45 km dalla città, scavate sul fianco del monte omonimo, tra le più caratteristiche grotte-tempio che il buddismo ha lasciato nel suo cammino lungo la Via della Seta.

5° giorno TIANSHUI/LANZHOU Trasferimento in stazione e partenza con treno ad alta velocità per Lanzhou (ca.1 h 30), città strategicamente sviluppata lungo il Fiume Giallo. All’arrivo visita del Museo Provinciale del Gansu, con numerosi oggetti di epoca Han (206 a.C.-220 d.C.) che comprendono tavolette di legno incise, utilizzate per trasmettere messaggi lungo la Via della Seta e la scultura bronzea di un cavallo al galoppo noto come Cavallo Volante di Wuwei, uno dei simboli più popolari del Paese.

6° giorno LANZHOU Escursione alle grotte di Bingling, (ca. 2 h 30 di auto e 40 min di barca). Si tratta di uno dei complessi rupestri buddisti che seguono il corso del Fiume Giallo lungo la via della seta, raggiungibili solo per via fluviale, formato da oltre 30 grotte con 649 sculture e 82 statue di terracotta celebranti il Budda dominato dall’imponente “Buddha del Futuro”, la cui statua di 27 metri segnala ai viaggiatori la presenza delle grotte. Durante il periodo mongolo questo fu un importante monastero.

7° giorno LANZHOU/ZHANGYE Trasferimento in stazione per la partenza del treno ad alta velocità per l’antica città di Zhangye (ca.3 h), porta d’accesso verso l’Asia Centrale. Nel pomeriggio visita del ponte Zhongshan, il primo ponte costruito sul Fiume Giallo, situato ai piedi della Montagna della Pagoda Bianca e costruito agli inizi del XX secolo. Si prosegue con il Tempio del Grande Buddha e con il Parco di Binggou, uno delle due zone del Parco geologico di Zhangye, noto per gli inusuali colori delle rocce.

8° giorno ZHANGYE Visita della seconda parte del Zhangye Danxia Park, parco geologico Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco, noto in tutto il mondo per le sue ”montagne arcobaleno”, un luogo singolare dall’aspetto selvaggio e incontaminato. il vento e la pioggia hanno scolpito pilastri naturali, valli e colline differenti per colore, consistenza e dimensioni. Nel pomeriggio visita del Tempio Mati, con oltre 70 caverne, scavate in modo da ricreare la forma di una pagoda, tra verdi colline, corsi d’acqua e picchi insoliti, nel territorio della minoranza etnica Yugu.

9° giorno ZHANGYE/JIAYUGUAN Trasferimento in stazione per la il treno ad alta velocità per Jiayuguan (ca. 1 h 30). All’arrivo visita di uno degli ultimi avamposti cinesi di frontiera, il ‘ Passo Jiayu’ (“grande passo sotto il cielo”), luogo in cui terminava la Grande Muraglia durante l’epoca Min, in un paesaggio semi-desertico. Da questo passo, che apre su spettacolari vedute del deserto del Gobi e dei monti di Qiljan, dovevano transitare tutti coloro che uscivano dalla Cina.

10° giorno JIAYUGUAN/DUNHUANG Trasferimento via terra all’oasi di Dunhuang (ca. 4 h), ai piedi del massiccio del Kunlun, tra sabbia e dune, estremo limite occidentale dell’antico impero, luogo d’incontro tra popolazioni cinesi e carovane provenienti dall’occidente, dall’India o dall’Asia Centrale, il cui incrocio di civiltà produsse una fioritura artistica nuova ed affascinante. Lungo il percorso visita delle grotte di Yulin, che ospitano 272 sculture policrome e oltre 10.000 pitture, per un sistema artistico estremamente originale.

11° giorno DUNHUANG A 25 km da Dunhuang si trova il complesso artistico delle “Grotte dei Mille Budda”, oltre mille grotte scavate nella montagna, di cui ne sono conservate quasi 500. L’insieme di architettura interna, scultura e pittura compone un magnifico spettacolo, protetto dal deserto dei Gobi e Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. Continuando, si incontrano il passo Yumen e il passo Meridionale, un tempo luoghi di passaggio della via della seta, che univano Cina e Asia Centrale.

12° giorno DUNHUANG/LIUYUAN/TURFAN Visita delle grandi dune di sabbia ai margini del deserto del Gobi e del lago della Luna Crescente, piccola oasi verde, ad alcuni chilometri dalla città. Trasferimento alla stazione ferroviaria di Liuyuan (ca.1 h 40) per la partenza del treno veloce per Turfan (ca.3h30). Situata nella depressione del Tarim che raggiunge i 150 m. sotto il livello del mare, Turfan è una cittadina semidesertica tra paesaggi di grande bellezza.

13° giorno TURFAN Visita degli interessanti siti archeologici dei dintorni di Turfan: le antiche rovine di Gaocheng, un tempo ricca città che controllava la via dei commerci, il sistema idrico che grazie a centinaia di chilometri di tunnel sotterranei (karez) convoglia l’acqua delle montagne; le rovine dell’antica città carovaniera di Jahoe, avamposto militare situato su uno sperone roccioso: le Montagne Fiammeggianti, colline di arenaria rossa modellate da anni di attività vulcanica, che in alcuni momenti del giorno ricordano delle vere e proprie fiamme. Qui la temperatura è estremamente alta in estate, nella zona più calda di tutta la Cina.

14° giorno TURFAN/URUMQI/XIAN Via terra trasferimento a Urumqi (190 km, ca 3 h). All’arrivo visita del museo Xinjiang che racchiude millenni di storia della regione ed un’esibizione dedicata alle dodici minoranze etniche più importanti della regione. Trasferimento in aeroporto per il volo su Xian e quindi trasferimento in hotel.

15° giorno XIAN / ITALIA Trasferimento in aeroporto e partenza per l’Italia.

16° giorno XIAN Arrivo in Italia

Organizzato da:


supplemento singola € 890 – visto d’ingresso € 140; tasse aeroportuali da € 410 – quota individuale di gestione pratica € 80 adulti, € 25 bambini – partenze di gruppo esclusive min. 10 partecipanti – possibilità di avvicinamento da altri aeroporti italiani su richiesta – Assicurazione Multirischi Allianz Global Assistance come da tabella premi su www.metamondo.it/documenti